Il Segretario Federale IdM Orlandino Greco ha provveduto a nominare, in seguito al Consiglio Federale dei giorni scorsi, Carlo Stellato nella Segreteria federale del Movimento, con la specifica delega di responsabile del Dipartimento sviluppo economico e territoriale. Carlo Stellato avrà ampio mandato a dirigere un dipartimento di primaria importanza soprattutto per il meridione d’Italia, verso il quale il Movimento intende dispiegare tutte le sue energie e la forza delle proprie idee e del proprio radicamento territoriale. Il neoeletto è una personalità molto nota negli ambienti politici regionale come dirigente di lungo corso, oltre ad aver svolto per lunghi anni ruoli istituzionali importanti e prestigiosi nella sua città Rende nella quale ha ricoperto ruoli amministrativi di primo piano. È, inoltre, un imprenditore di grande successo anche oltre i confini calabresi, essendosi distinto sempre per la capacità di innovare e di ricercare nuove soluzioni imprenditoriali. La sua nomina si inserisce nel quadro di una sempre maggiore strutturazione del Movimento, non solo nelle cinque province calabresi ma anche in tutte le regioni meridionali e che prosegue da diversi anni e che si è intensificata già all’indomani delle passate elezioni regionali del 2020.

L’investitura di Carlo Stellato nella Segreteria federale assume un particolare significato, perché è la testimonianza che IdM ha inteso puntare, oltre che su una figura con consolidate qualità politiche e amministrative, anche su un apprezzato imprenditore che conosce bene il territorio e le sue dinamiche economiche e sociali e può offrire la sua esperienza per dare nuovo impulso alle politiche meridionaliste del Movimento.

“Siamo certi – ha dichiarato il Segretario Federale di IdM Orlandino Greco – che Carlo Stellato, per le sue riconosciute qualità politiche e imprenditoriali, unita alla conoscenza del territorio e del tessuto economico, saprà dare un significativo contributo alla elaborazione delle proposte che Italia del Meridione intende mettere in campo. Oggi IdM è una forza politica che riesce ad essere particolarmente attrattiva perché è capace di parlare il linguaggio delle idee e della proposta mettendo, in particolare, al centro della propria iniziativa il Mezzogiorno e i territori”.