Due le vittime ed un nuovo ricoverato in terapia intensiva

24 MAG, CATANZARO – Crollo del numero dei nuovi positivi in Calabria, appena 70 (ieri 165) ma con un numero ridotto di tamponi per effetto del fine settimana. Il tasso di positività scende così al 5,23%.

Due le vittime (1.140 il totale). Continua il calo (-2) dei ricoverati in area medica (283) mentre sale anche oggi, anche se solo di una unità, quello dei ricoverati in terapia intensiva (29). Diminuiscono anche gli isolati a domicilio (-312) e i casi attivi (-313) e, di contro, i guariti aumentano di 381. Il maggior numero di nuovi casi (49) si registra in provincia di Reggio Calabria; 14 a Vibo valentia, 4 a Cosenza, 1 a Catanzaro e 2 a Crotone. Ad oggi sono stati sottoposti a test 779.943 soggetti per un totale di 848.599 tamponi con 65.951 positivi. I dati sono del dipartimento Tutela della Salute della Regione.
    Territorialmente, da inizio pandemia, i casi positivi sono distribuiti a: Cosenza: casi attivi 7.035 (71 in reparto Azienda ospedaliera di Cosenza; 21 in reparto al presidio di Rossano;7 al presidio ospedaliero di Acri; 7 al presidio ospedaliero di Cetraro; 0 all’ospedale da Campo; 11 in terapia intensiva, 6.915 in isolamento domiciliare); casi chiusi 14.983 (14.469 guariti, 514 deceduti). Catanzaro: casi attivi 1.431 (24 in reparto all’Azienda ospedaliera di Catanzaro; 6 in reparto al presidio di Lamezia Terme; 4 in reparto all’Azienda ospedaliera universitaria Mater Domini; 9 in terapia intensiva; 1388 in isolamento domiciliare); casi chiusi 8.319 (8.185 guariti, 134 deceduti). Crotone: casi attivi 667 (21 in reparto; 646 in isolamento domiciliare); casi chiusi 5.633 (5.543 guariti, 90 deceduti). Vibo Valentia: casi attivi 253 (18 ricoverati, 235 in isolamento domiciliare); casi chiusi 5.058 (4.969 guariti, 89 deceduti). Reggio Calabria: casi attivi 1.455 (72 in reparto all’Azienda ospedaliera di Reggio Calabria; 25 in reparto al presidio ospedaliero di Gioia Tauro; 4 al presidio ospedaliero di Melito; 9 in terapia intensiva; 1345 in isolamento domiciliare); casi chiusi 20.721 (20.408 guariti, 313 deceduti).
    Altra Regione o stato estero: casi attivi 53 (53 in isolamento domiciliare); casi chiusi 343 (343 guariti).