Riparte il turismo e il “Consorzio Pro Loco Riviera dei Cedri”, coordinato dal Presidente Provinciale UNPLI Cosenza Antonello Grosso La Valle, presenta un nuovo progetto di marketing territoriale che promuove e valorizza le bellezze naturalistiche, culturali e gastronomiche del territorio. Obiettivo del progetto è lo sviluppo dell’offerta turistica dei territori dell’alto tirreno cosentino, compresi tra la fascia costiera sul Mar Tirreno e le pendici del Parco Nazionale del Pollino. Media partner è il portale web multilingua www.inrivieradeicedri.it, attivo dal 2010 e presente su Google in prima pagina, ideato e realizzato dal giornalista e web designer Gerardo Iannella. Pienamente fruibile, anche mobile su smartphone e tablet, nel portale sono presenti informazioni turistiche sui singoli territori, suggerimenti sugli itinerari (marini, montani, religiosi e culturali), una panoramica delle eccellenze enogastronomiche e il calendario degli eventi. In Riviera dei Cedri è una guida turistica, negli anni passati anche in versione cartacea, un punto di riferimento per le diverse migliaia di persone che consultano il portale, non solo durante il periodo estivo, per chiedere info e consigli utili per vivere al meglio le vacanze nelle località della Riviera dei Cedri, anche quelle meno rinomate.

Le Pro Loco del “Consorzio Pro Loco Riviera dei Cedri/UNPLI” stanno organizzando, di concerto ad altre associazioni locali e imprenditori turistici, una serie di iniziative e azioni informative partendo dall’accoglienza e per pianificare itinerari specifici. Tutto questo è stato presentato, nei giorni scorsi, in un incontro a Scalea che ha visto protagoniste le Pro Loco della Riviera dei Cedri. Diversi gli interventi sia dei presidenti presenti sia dei referenti delle associazione che hanno condiviso il progetto e non solo. L’occasione è stata foriera, infatti, del lancio di diverse altre iniziative che partendo dalla conoscenza e fruibilità dei luoghi, dall’animazione territoriale, all’organizzazione di eventi si arriva all’impegno profuso e sempre costante dell’Unpli nel mondo del volontariato e del sociale. Così come affermato dal presidente della Pro Loco della cittadina tirrenica, Salvatore Licursi, che nel suo intervento ha fatto un resoconto delle azioni messe in campo anche durante la pandemia, dalla consegna degli alimenti attraverso l’accordo con il tavolo contro la povertà, al supporto dato sia alle amministrazioni comunali sia alle associazioni di volontariato presenti sui territori. “Oggi è arrivato il momento di andare oltre, far tesoro di questa esperienza che ha dimostrato come facendo davvero rete si ottengono grandi risultati. La stagione estiva ormai alle porte sarà il prossimo campo di prova in cui il mondo delle Pro Loco dimostrerà di essere parte integrante della governance dei territori. Solo uniti ripartiremo veramente”.

A presiedere all’incontro, moderato dalla giornalista e responsabile comunicazione dell’Unpli Fabrizia Arcuri, il consigliere regionale Antonio De Caprio, da sempre presente alle iniziative delle Pro Loco: “Conosciamoci. Rinnoviamo, insieme, il senso del sapere e proiettiamolo nella nostra terra. Dobbiamo continuare a camminare tutti insieme con idee e progetti che portano alla valorizzazione della Riviera dei Cedri. Un passo in avanti concreto per mettere in luce quanto di più suggestivo sa offrire il nostro territorio. Un patrimonio inestimabile bellezze artistiche, architettoniche, archeologiche, enogastronomiche che fanno da corollario a uomini e donne che, quotidianamente, operando nelle associazioni di volontariato, nelle Pro Loco e nelle istituzioni fanno rinascere tutto il bello che c’è”.

L’incontro si è trasformato in un vero e proprio tavolo tecnico rappresentato da tutte le parti attive di un territorio vasto e ricco che si muove dal mare verso la montagna e viceversa con quelle peculiarità proprie, tesori nascosti tutti ancora da scoprire, che lo rendono attrattivo ma che ha bisogno di servizi, di una comunicazione chiara e diretta che risponda alle esigenze di un turista sempre più esigente e attento. Un’informazione che intercetti prima, nella scelta della propria meta turistica, i viaggiatori e li accompagni poi nel loro viaggio. L’accoglienza è sempre stato un baluardo, oggi si chiede professionalità e conoscenza. Questa la sintesi dell’intervento dell’ideatore del portale Gerardo Iannella, che ha chiuso affermato: “E’ un gioiello che oggi consegno nelle mani delle Pro Loco perché sicuro che saprà farlo risplendere ancora di più”. A chiudere i lavori il presidente Unpli Cosenza, nonché consigliere nazionale, Antonello Grosso La Valle: “In un momento storico come questo ed in una società globalizzata, pensare di agire da soli è anacronistico. E’ indispensabile la cooperazione per far crescere l’interesse per il brand Riviera dei Cedri come destinazione turistica, nazionale ed internazionale, e stimolare il rilancio e lo sviluppo del territorio. Partirà anche l’azione della premialità verso quelle amministrazioni comunali che hanno dimostrato lungimiranza attraverso la collaborazione con le Pro Loco / UNPLI come indicato dalle linee guida ministeriali relative alla co-programmazione e co-progettazione. Le Pro Loco, da sempre impegnate nelle attività di promozione turistica, culturale e sociale, con esperienze e competenze, si propongono come fulcro di sinergie tra le varie realtà locali”.

Sono intervenuti i Presidenti Pro Loco: Pro Loco Orsomarso, presidente Giuseppe Campagna, Pro Loco Verbicaro, presidente Giuseppe De Giorgio, Pro Loco Santa Domenica Talao, presidente Valeria La Greca, Pro Loco Grisolia, presidente Diego Crusco, Pro Loco Santa Maria del Cedro, tesoriere Armando Forte, Pro Loco Scalea con il vicepresidente Rachele Pignata, il segretario Roberto Lomastro, i delegati Andrea Fama, Emanuela Ferraro e la promotrice del concorso Bella d’Italia, Emily Calabrò, Pro Loco Belvedere M.mo, presidente Antonello Grosso La Valle e altre associazioni Banca del Tempo, il presidente Roberta Orrico, Bos, presidente Francesco Limongi, AICE, presidente regionale Carmine Galiano, Fare Calabria, e la rappresentante di altri Paesi europei con il percorso per residenza artisti “Scalefornia”.

Fabrizia Arcuri