Provocato dall’incendio di sterpaglie. L’Aereo costretto ad atterrare a Lamezia Terme

28 GIU, REGGIO CALABRIA – Un incendio di sterpaglie, che ha poi avvolto alcuni cumuli di rifiuti depositati lungo una strada di collegamento con la spiaggia della “Sorgente” a Reggio Calabria, ha mandato in tilt l’aeroporto dello Stretto, costringendo al dirottamento su Lamezia Terme del volo Alitalia proveniente da Milano. L’aeroporto ha poi ripreso l’operatività.


    L’incendio ha lambito la palazzina che ospita provvisoriamente la torre di controllo dello scalo. Il denso fumo propagatosi ha avvolto completamente la struttura, costringendo i controllori di volo a lasciare, per sicurezza la postazione. Il volo che stava per arrivare da Milano è stato così dirottato sullo scalo di Lamezia. Le fiamme sono state poi spente dai vigili del fuoco.
    La torre di controllo principale, posta su una torre accanto all’aerostazione, è da tempo oggetto di lavori di ristrutturazione per la messa in sicurezza. I controlli del traffico aereo vengono gestiti da una torre provvisoria posta a valle dello scalo, vicino al litorale e accanto ad una strada in cui insistono decine di case utilizzate come dimora estiva.