14 LUG, COSENZA – I commercianti del posto avevano appena aperto i loro negozi e alcuni di loro hanno sentito il tonfo provenire dall’esterno. È stato un risveglio traumatico quello odierno in via Miceli. Triste e traumatico.

Una donna di cinquant’anni si è tolta la vita infatti lanciandosi dal balcone della sua abitazione.

Viveva nel quartiere da circa un anno e di professione faceva l’insegnante. Persona molto riservata, educata, solare e molto amata dai suoi alunni, poco nota ai vicini ma apprezzata per la sua gentilezza e riservatezza. I dettagli generici del caso si aggiungono al consueto “nulla lasciava presagire che avesse in animo di suicidarsi” dei pochi che l’hanno conosciuta.

Sul posto, poco dopo le otto del mattino, è giunta l’ambulanza seguita a ruota dalle forze dell’ordine. Entrambi, però, non hanno potuto fare altro che constatare l’avvenuta tragedia.