Un’operazione dei Carabinieri ribattezzata “Lampetra” è scattata all’alba, ha portato all’arresto di 19 persone per associazione mafiosa e traffico di droga

15 LUG, REGGIO CALABRIA – I carabinieri di Reggio Calabria questa mattina all’alba hanno arrestato 19 persone, 15 finite in carcere e 4 ai domiciliari a Scilla, Sinopoli, Sant’Eufemia d’Aspromonte e nelle Province di Messina, Milano, Roma e Terni. L’operazione arriva a conclusione di mirate indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria – Direzione Distrettuale Antimafia – nell’ambito dell’operazione denominata “Lampetra”. Le 19 persone coinvolte sono ritenute responsabili di associazione di tipo mafioso, associazione finalizzata alla produzione e al traffico di stupefacenti, detenzione illegale di armi e tentato omicidio.

L’attività investigativa è partita nel 2019 per concludersi nei primi mesi del 2021 e ha consentito di accertare la radicata e attuale operatività della cosca Nasone – Gaietti, struttura mafiosa pienamente organica alla ‘ndrangheta unitaria ed operante nel territorio di Scilla e nelle aree limitrofe.