Il Servizio tematico acque del Dipartimento provinciale Arpacal di Cosenza ha trasmesso l’esito dei prelievi di campioni di acqua di balneazione, eseguiti il 14 luglio scorso.

17 LUG, PAOLA – I dati sono stati trasmessi da Arpacal al Comune di Paola, al Ministero della Salute ed alla Regione Calabria. E’ stato rilevato non conforme il punto denominato “300 mt. a sinistra C.da Petraro”, in cui si registra una non conformità per il superamento del limite tabellare del parametro Escherichia coli pari a 800 (valore limite 500). Come prevede la normativa spetta al Comune, come d’altronde richiesto dall’Arpacal, comunicare all’Agenzia le misure di gestione intraprese, come l’individuazione delle cause di inquinamento, i programmi d’intervento, la rimozione delle cause, nonché le relative ordinanze sindacali di divieto alla balneazione per i tratti indicati.

Si precisa che la denominazione dei punti della campagna di balneazione, a volte individuati con nome di località o stabilimenti balneari/alberghieri, non è frutto di una scelta discrezionale Arpacal ma la codificazione dei punti per come stabiliti da Regione e Ministero della Salute.