Il tasso balza al 10,38% con tre ingressi in più in terapia intensiva

12 AGO CATANZARO – Nuova impennata di casi nelle ultime 24 ore in Calabria, regione che proprio oggi si colora di rosso nelle mappe dell’Ecdc, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie: sfiorano i trecento(299), infatti, i positivi al Covid 19 riscontrati, ieri erano 212. Schizza in alto anche il tasso di positività che con 2.881 tamponi, dal 6,78% balza al 10,38%.

Da registrare un decesso con il totale che sale a 1.271. Calano di quattro unità i ricoverati nei reparti di cura (96), mentre ci sono tre nuovi ingressi nelle terapie intensive (7). In più si rilevano 71 guariti (68.358) e 227 attualmente positivi (3.349). In isolamento domiciliare ci sono 228 persone per un totale di 3.246.
    Secondo quanto riportano i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle Aziende sanitarie provinciali della Regione, in Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti è pari a 1.025.371. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 72.978.
    Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti: Catanzaro: Casi attivi 261 (10 in reparto, 1 in terapia intensiva, 250 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 10361 (10214 guariti, 147 deceduti); Cosenza: Casi attivi 1.027 (38 in reparto, 3 in terapia intensiva, 986 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 23.129 (22.549 guariti, 580 deceduti); Crotone: Casi attivi 265 (4 in reparto, 0 in terapia intensiva, 261 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 6.726 (6.624 guariti, 102 deceduti); Reggio Calabria: Casi attivi 1.360 (36 in reparto, 2 in terapia intensiva, 1.322 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 23.360 (23.014 guariti, 346 deceduti); Vibo Valentia: Casi attivi 162 (2 in reparto, 1 in terapia intensiva, 159 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 5.613 (5.521 guariti, 92 deceduti).
    L’Asp di Catanzaro comunica 37 nuovi soggetti positivi di cui 6 fuori regione. L’Asp di Cosenza comunica tra i residenti fuori regione un deceduto in terapia intensiva.