RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Per iniziativa del Circolo PD di Fagnano Castello, si è svolto lunedì 9 agosto 2021 un sopralluogo in località “Valle di Leto”, area del contado di Fagnano Castello, per verificare le condizioni del viadotto della S.S. delle Terme 283 che l’ANAS lo scorso mese di giugno ha chiuso al traffico garantendo la viabilità su strada alternativa. Al sopralluogo hanno preso parte l’ Onorevole Carlo Guccione, Consigliere Regionale, la delegazione del PD di Fagnano composta dal Segretario Franco Verta, Nino Bianco, Natale Bellomusto, Filippo Caruso, Giuseppe Terranova. È emerso con evidenza che tutti gli interventi effettuati tra il 2000 ed il 2001 per evitate lo scivolamento delle travi oggi risultano seriamente compromessi; ciò emerge con chiarezza dai dati del monitoraggio cui è sottoposto da tempo il viadotto in questione. Si rilevano anche le difficoltà riscontrate dall’ANAS dal punto di vista del reperimento delle fonti documentarie: l’Azienda infatti non dispone ancora di tutti gli atti progettuali e dei carteggi correlati. Questi disagi sono dovuti al passaggio di competenze della già citata Strada delle Terme. Sembrerebbe quindi che tale documentazione sia andata distrutta a causa di un incendio sviluppatosi in passato presso l’Archivio dell’Amministrazione Provinciale di Cosenza. Effettuato il sopralluogo, l’On. Guccione si è messo in contatto con l’ANAS, in particolare con l’architetto Pietro Silletta il quale, con cortesia e disponibilità, ha illustrato tutte le misure messe in atto dall’Azienda per risolvere il problema ossia:

  • ha redatto il progetto di sistemazione del viadotto che prevede il risanamento delle fondazioni, la rimessa in sesto dell’impalcato (travi), la sistemazione sismica (della quale esiste già la copertura finanziaria).
    Il progetto è all’attenzione della Direzione Generale dell’ANAS per la sua validazione; – l’ANAS, una volta ricevuta la validazione del progetto, procederà all’affidamento dei lavori con una procedura che non prevede gare d’appalto: tale aspetto comporterà innegabilmente un notevole abbattimento dei tempi burocratici;
  • l’ANAS ha ricevuto dal PD la richiesta di assicurare la massima e costante attenzione alla tratta alternativa al fine di garantire, dato il consistente traffico veicolare comportato dal periodo estivo, maggiore sicurezza e migliore percorribilità ai fruitori, anche (e soprattutto) in vista del periodo invernale.
    Il Partito Democratico organizzerà un’iniziativa pubblica per informare i cittadini sul progetto che l’ANAS ha predisposto per la sistemazione del viadotto “Valle di Leto”. Scopo dell’azione è innanzitutto quello di vigilare sui tempi di riapertura del traffico ed essa si avrà, unitamente alle istituzioni locali ed alla presenza dell’Azienda, nei primi giorni di settembre.