18 AGO, CALOVETO (Cs) – Località Santa Maria, mettere in sicurezza il
tratto di strada che fino ad oggi consentiva di raggiungere l’isola ecologica ed il
depuratore comunale con non poche difficoltà; tutelare l’ambiente e contenere la
spesa attraverso la realizzazione di un impianto fotovoltaico; migliorare le prestazioni
dell’impianto di depurazione con interventi di riqualificazione funzionale. – Sono,
questi, gli obiettivi sottesi agli interventi di manutenzione il cui progetto definitivo ed
esecutivo è stato approvato nei giorni scorsi. Prossimo l’avvio dei lavori.


È quanto fa sapere il sindaco Umberto Mazza esprimendo soddisfazione per questo importante
risultato che con gli interventi di efficientamento energetico, riqualificazione funzionale
dell’impianto di depurazione e interventi di manutenzione straordinaria sulla strada di
collegamento, contribuirà a migliorare la qualità dei servizi offerti al cittadino.
Finanziata dal Ministero dell’Interno per 100 mila euro, l’opera consentirà di far uscire
dall’isolamento i siti in alcuni periodi raggiungibili solo a piedi o con particolari mezzi meccanici per
le condizioni in cui versa il manto stradale. Sarà riparata, inoltre, la rete fognaria sottostante.
Al fine di rendere più efficiente la linea fanghi del depuratore, sarà installato un dispositivo per la
misurazione in continuo dell’ossigeno. L’impianto fotovoltaico, realizzato sulle strutture esistenti del
depuratore, sarà collegato alla rete elettrica di distribuzione che ha principalmente lo scopo di
iniettare l’energia prodotta in rete contribuendo così a bilanciare l’assorbimento dell’energia
necessaria ai fabbisogni elettrici. In generale, l’applicazione della tecnologia fotovoltaica consente,
tra le altre cose, la produzione di energia elettrica senza alcuna emissione di sostanze inquinanti, il
risparmio di combustibile fossile, nessun inquinamento acustico.
A servizio dell’impianto di depurazione verrà realizzato un castelletto di acciaio per il
posizionamento di sacchi più capienti. È prevista, inoltre, l’installazione si sensori per l’attivazione
automatica, nel solo momento di bisogno, delle soffianti. Sarà posizionato un tubo che adduce
l’acqua dalla condotta che passa sulla SP 251 al depuratore.