Torna il 20 agosto a San Mango d’Aquino il premio Muricello, la manifestazione che dal 2013 premia le personalità calabresi che si siano distinte per battaglie civili, sociali e culturali. Nell’anfiteatro comunale, sotto la direzione artistica di Antonio Chieffallo, verranno consegnati tre premi e cinque menzioni speciali a raccontare una Calabria che non è vittima di se stessa, che lotta con testardaggine e impegno senza la paura di ingoiare rospi amari, per portare avanti le proprie idee e i propri talenti.

Un’edizione particolare quella del 2021, la nona per l’esattezza, che andrà a fare da spartiacque lasciando il passo dal 2022 ad una manifestazione rivisitata e più ampia, pronta a raccogliere i frutti di quasi dieci anni di impegno nel narrare la Calabria.

Ad aprire la serata sarà alle 18.30 nella sala del Consiglio comunale la presentazione del libro “Cosa rimane dei nostri amori” di Olimpio Talarico, tra i fondatori del Premio Caccuri. A seguire i saluti del sindaco di San Mango Luca Marrelli, mentre a dialogare con l’autore saranno Ugo Floro, conduttore dell’intera manifestazione, e l’avvocato Mara Paone.

Spazio anche quest’anno all’arte nello spazio all’aperto di piazza Belvedere. Dalle 20.30 sarà possibile visitare la mostra Del fotografo Emanuele Melfi “Nessuna differenza”, la personale d’arte dell’artista Giovanni Aiello “I colori del Mondo” e poi, ancora, quella “Legno in Arte” di Tommaso Mendicino.

Nel corso della serata verrà presentato il Progetto Biblioteca Comunale degli scrittori calabresi che porterà proprio a San Mango alla nascita di un centro studi della letteratura regionale dal Novecento ad oggi. Ospite dell’intervento sarà il Maestro Maurizio Carnevali.

Ad ricevere il prestigioso premio Muricello saranno Vincenzo Chindamo, vittima di mafia, fratello di Maria, imprenditrice scomparsa da Laureana di Borrello e mai ritrovata, Gioacchino Criaco, scrittore che nei suoi diversi romanzi ha raccontato la Calabria più nera e avida e Anton Giulio Grande, stilista di origini calabresi che con le sue creazioni ha solcato le passerelle internazionali.

Menzioni speciali, invece, per la giornalista e scrittrice Morena Gallo, autrice di un libro che attraverso la narrazione a più voci di un caso di malagiustizia scandaglia le falle del sistema giudiziario italiano; Nunzio Belcastro, librario salito agli onori delle cronache nazionali per essere stato tra i primi durante il lockdown a lanciare il servizio di consegna a domicilio dei libri; Tommaso Colloca, avvocato che tramite la sua associazione ha coltivato e proposto l’amore per l’arte; Elena Sodano, presidente dell’associazione Ra.Gi onlus che sta per realizzare a Cicala una “casa paese” per persona affette da demenza; Antonella Pagliuso, sorella di Francesco, avvocato lametino ucciso dalla ‘ndrangheta.

Annunciata la giuria letteraria del premio Muricello 2022. A farne parte sono la giornalista e conduttrice Rosalba Baldino, la critica letteraria Gabriella Cantafio, l’editor e critica letteraria Letizia Cuzzola, la blogger Ippolita Luzzo, il vice presidente dell’associazione Glicine Antonio Pagliuso e la scrittrice, regista e attrice Angelica Artemisia Pedatella.

Gli intermezzi musicali della serata sono affidati a Federica Adamo, voce, e Ferdinando Mendicino, pianoforte.