I nuovi casi sono 349 ma cala il tasso di positività, nessuna vittima

 25 AGO, CATANZARO – Cresce ancora il numero dei ricoverati in Calabria a causa del Covid. Nelle ultime ore sono due in più, nel saldo tra entrate e uscite, i degenti, sia in area medica (127) che in terapia intensiva (12).

Riguardo all’area non critica, secondo i dati Agenas, già ieri la Calabria aveva raggiunto la soglia di occupazione dei posti letto del 15% (nuovo indicatore per il passaggio in zona gialla) mentre era al 6% quella delle rianimazioni (la quota è al 10%).
    Balzo in avanti anche nei contagi. Nelle ultime 24 ore ne sono stati individuati 349 (ieri 234) ma con un numero maggiore di tamponi, passati da 2.273 a 3.805. Tant’è che il tasso di positività scende dal 10,29 al 9,17%.
    Nessuna vittima è stata invece registrata nelle 24 ore in Calabria con il totale dei decessi che resta fermo a 1.301.
    Ad oggi sono stati effettuati 1.063.626 tamponi con 76.132 positivi. Territorialmente, da inizio pandemia, i casi positivi sono distribuiti a:Catanzaro: casi attivi 302 (15 in reparto, 3 in terapia intensiva, 284 in isolamento domiciliare); casi chiusi 10.566 (10.419 guariti, 147 deceduti). Cosenza: casi attivi 902 (34 in reparto, 3 in terapia intensiva, 865 in isolamento domiciliare); casi chiusi 23.896 (23.294 guariti, 602 deceduti). Crotone: casi attivi 345 (9 in reparto, 0 in terapia intensiva, 336 in isolamento domiciliare); casi chiusi 6.940 (6.838 guariti, 102 deceduti). Reggio Calabria: casi attivi 2.107 (54 in reparto, 6 in terapia intensiva, 2.047 in isolamento domiciliare); casi chiusi 24.103 (23.752 guariti, 351 deceduti). Vibo Valentia: casi attivi 318 (10 in reparto, 0 in terapia intensiva, 308 in isolamento domiciliare); casi chiusi 5.702 (5.609 guariti, 93 deceduti).