RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

08 SET, COSENZA, – La nota stampa della candidata al
Consiglio Regionale, dott.ssa Loizzo, è ampiamente
condivisibile. Ha solo un difetto: viene da quello schieramento
politico responsabile del disastro sanitario in cui versa la
Regione da undici anni.
L’appello al superamento del commissariamento ed alla riapertura
degli ospedali dismessi è sacrosanto e legittimo.
Ma, giusto per rinfrescarle la memoria, l’allora governatore
Scopelliti avviò, nel 2010, il commissariamento e la contestuale
chiusura e/o riconversione di molti ospedali, colpendo in
particolare la provincia di Cosenza. Proprio quei presidi che
oggi, la dott.ssa Loizzo, chiede di riaprire. Il centrodestra
calabrese detiene la paternità di questo scempio compiuto sulla
pelle dei cittadini e ciclicamente, nelle tornate elettorali,
il tema viene solo strumentalizzato ma mai risolto.
Ribadendo anche una certa condivisione di base del pensiero
espresso sarebbe, però, opportuno un mea culpa ed un’assunzione
di responsabilità da parte della sua area politica.

Serafino Tangari

CANDIDATO AL CONSIGLIO REGIONALE DELLA CALABRIA

CIRCOSCRIZIONE NORD LISTA PSI