Indagine dei Carabinieri. Denunciati 94 italiani e 13 stranieri

17 SET, GIOIA TAURO – I carabinieri della Compagnia di Gioia Tauro, nell’ambito di un’operazione denominata “Easy Voucher”, hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Palmi 107 cittadini, 94 italiani e 13 stranieri, con l’accusa di falso ideologico commesso da privato in atto pubblico e tentata truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche.
    Il reato contestato ai denunciati fa riferimento a richieste non spettanti di sussidi economici legati al Covid per fare fronte ai disagi economici che ne sono conseguiti.

“Le indagini – riferisce una nota stampa dei carabinieri – hanno permesso di appurare, attraverso un’attenta attività di analisi documentale in relazione a 410 istanze presentate e degli allegati stati certificativi, in riscontro anche ad un esame incrociato tra le verifiche sul territorio e gli accertamenti info-investigativi, numerose irregolarità nelle procedure di attestazione e l’assenza del possesso dei requisiti previsti. Diverse sono state le irregolarità emerse dagli accertamenti effettuati sui soggetti che avevano richiesto il sussidio. Si é trattato, in particolare, di difformità sull’indicazione della reale residenza o dei componenti il nucleo familiare”.