Un territorio riscoperto grazie al progetto promosso nel suggestivo borgo cosentino

21 SET, COSENZA – Si è concluso il 12 settembre, con l’ultima tappa, il progetto “Muoversi con gusto” realizzato con il contributo della legge regionale 13/85 per la promozione turistica – Regione Calabria nel suggestivo borgo di AIELLO CALABRO (CS). Successo di pubblico ed entusiasmo per i percorsi che hanno portato un pubblico interregionale ad esplorare – spesso per la prima volta – un territorio di bellezza e storia straordinarie. Riscoprire i borghi, la natura, passeggiare è prima di tutto la scoperta di un percorso di benessere. Su questo punto insiste l’Amministrazione comunale che ha fortemente voluto il progetto e lo ha coordinato, permettendo la fruizione inedita di sentieri, sapori, incontri. «Il progetto è stato realizzato con grande entusiasmo – spiega l’assessore alla cultura Olga Terranova – e, nonostante tutte le difficoltà del periodo, il successo di pubblico ottenuto ci fa comprendere che la necessità di condividere resta lo strumento essenziale da promuovere per la crescita della comunità».

Soddisfazione anche da parte del vicesindaco, Luca Lepore: «Questa amministrazione rappresenta un Comune che sta costruendo molto, in termini umani, culturali e più in generale sociali. Ho visto tante facce nuove in questo borgo a cui ho deciso di dedicare le mie energie e questo, da giovane amministratore, mi rende orgoglioso». Sono tanti, infatti, i gruppi che hanno scelto di accostarsi al progetto, spesso persone che non avevano avuto modo di conoscere diversamente né il borgo di Aiello Calabro né il suo territorio circostante. «Per molti è stata una sorpresa e per me che ho seguito personalmente tutti i percorsi – continua Olga Terranova – è stata una vittoria poter toccare con mano che questa antica arte del camminare, spesso trascurata nella vita contemporanea, è invece uno strumento semplice e immediato per creare comunità e far rivivere i territori». Un’esperienza da ripetere per tutti, guide e partecipanti hanno espresso il desiderio di strutturare nuovi percorsi, stringere sinergie oltre a quello che hanno permesso la realizzazione di questa edizione, nel rispetto delle norme anti-covid emanate: Associazione biologi nutrizionisti calabresi, Pro Loco, Anspi, Associazione Micologica Bresadola basso Tirreno cosentino. «La passione per questa terra deve continuare ad essere lo stimolo principale per la progettazione – sottolinea il sindaco Franco Iacucci – e la squadra dell’Amministrazione, insieme agli esperti che contattiamo e grazie ai quali continuiamo a proporre scenari nuovi di promozione e valorizzazione delle risorse umane e naturali della Calabria, continua ad essere la nostra scommessa per il futuro». I percorsi sono stati realizzati nelle date del 20 agosto, 5, 10 e 12 settembre con guide turistiche esperte. Non resta che continuare a seguire le attività che questo borgo medievale pedemontano si appresta ad organizzare anche nel prossimo autunno, con la consapevolezza che il gruppo umano che sta lavorando ad Aiello Calabro stavolta è quello giusto, con l’affiatamento e l’energia di cui la terra di Calabria ha bisogno.