25 SET, COSENZA – Un Sindaco ed un’amministrazione riformista non lasciano mai sole le famiglie in difficoltà – dichiara Giulia D’Ambrosio – Candidata nella Lista Franz Caruso Sindaco alle Amministrative di Cosenza-, non lo fanno perché è nel DNA dei Riformisti  governare in favore degli ultimi: gli ammalati, chi vive una disabilità, chi chiede servizi e provvidenze.

E questi segmenti sociali non devono essere considerati un problema o una voce di “spesa” nei bilanci di un’amministrazione.

Cosenza deve avere una rete di servizi sociali ben collegata, armonizzata e questo è compito del Comune. Saper mettere in rete i tanti enti e le associazioni che operano nel mondo dell’assistenza e del volontariato. Già riuscire ad organizzare questa rete sarebbe un passo in avanti, perché spesso in passato si è agito per separazioni di competenze e di responsabilità. Soprattutto per ciò che ha determinato l’esperienza della pandemia COVID dobbiamo essere capaci di allestire un settore coordinato, efficiente, trasparente e funzionale.

Franz Caruso e noi con lui, – continua la D’Ambrosio – questo impegno lo abbiamo posto come una delle priorità amministrative  e saremo capaci di dialogare, di ascoltare e mettere a frutto esperienze e competenze, già a partire dal primo bilancio che approveremo.

Cosenza 2050 è la base per un futuro dove tutte le categorie fragili, spesso dimenticate ed abbandonate, ed i loro bisogni avranno spazio ed ascolto attivo, un programma sviluppato su  proposte concrete : il piano per l’accessibilità per tutte le strade e tutti i quartieri, il trasporto per persone con disabilità, per far si che l’inclusione sociale non sia più apparente e parziale ma diffusa e costante.

Ed è questa la linea che seguirò – conclude la D’Ambrosio – e che seguiremo come coalizione, coinvolgendo ovviamente tutto il Consiglio Comunale.