25 SET, COSENZA – La pandemia ci ha aiutato a comprendere meglio le criticità che minano i rapporti tra gli Enti Pubblici.

E’ un problema relativo alla sfera comunicativa, a mio avviso, – dichiara Serafino Tangari, Candidato al Consiglio Regionale della Calabria – una sorta di incapacità a dialogare in maniera strutturata basata prevalentemente sulla difficoltà di ascolto. Far ripartire la Calabria è la grande sfida da affrontare, iniziando da subito una collaborazione sana tra Comuni e Regione, un confronto continuo atto a rendere efficace ogni intervento affinché divenga una opportunità concreta. Collaborare con i Comuni, di qualsiasi colore politico, è fondamentale: sono il baluardo istituzionale più prossimo al cittadino ed è basilare lo scambio di conoscenze ed informazioni tra Regione ed Enti. La distanza che si è percepita in questi anni tra i due maggiori attori della vita democratica deve essere annullata, solo così la Regione potrà sostenere e supportare ogni singola municipalità e riuscire a rispondere adeguatamente alle diverse istanze. Questa è la sfida che Amalia Bruni, ed il PSI, affronteranno e che, – conclude Tangari – il futuro governo regionale a trazione centrosinistra, vincerà.