01 OTT, ALTOMONTE – Sensibilizzare ed incoraggiare la popolazione femminile,
comprese le donne più giovani, sempre più colpite da quello che è il male del secolo, ad una maggiore
prevenzione rispetto al cancro al seno. Ricordare i successi della scienza e stimolare i cittadini a
sostenere la ricerca per rendere sempre più vicino il traguardo del 100% della curabilità. – Sono,
questi, gli obiettivi della campagna Nastro Rosa dedicata per l’intero mese di ottobre alla prevenzione
al quale l’Amministrazione Comunale ha inteso aderire anche quest’anno.
È quanto fa sapere l’assessore alla sanità Emilia Romeo informando con il Sindaco Gianpietro Coppola
che questa sera (venerdì 1) alle ore 20 il Teatro Costantino Belluscio, tra i monumenti simbolo della
Città d’Arte, si illuminerà di rosa.
In Italia, così come riporta l’associazione Lilt – Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori – il cancro
al seno colpisce 55 mila donne all’anno: una su otto. A un progressivo aumento dell’incidenza della
malattia corrisponde un aumento delle guarigioni grazie all’efficacia delle cure e la riduzione della
mortalità è dovuta in gran parte alla prevenzione. Sono aumentati del 30% i casi di cancro al seno
fra le donne dai 35 ai 50 anni, fascia d’età esclusa dal programma di screening previsto dal Sistema
Sanitario Nazionale. La campagna è per questo incentrata all’attenzione sulle donne più giovani.