Fermato dai Carabinieri forestali, nascondeva in auto la carcassa di un capriolo

06 OTT, SANTA CRISTINA D’ASPROMONTE – Aveva nascosto all’interno della propria auto un esemplare di capriolo morto in seguito a ferite di arma da fuoco. Un trentacinquenne di Palmi è stato denunciato dai carabinieri forestali a Santa Cristina d’Aspromonte per violazione della legge quadro sulle aree protette.


    I militari, nell’ambito di un servizio antibracconaggio, coordinato dal Reparto Parco nazionale dell’Aspromonte di Reggio, hanno fermato l’auto della persona denunciata per un ordinario controllo alla circolazione stradale in località “Acqua del Faggio”.
    Dalla successiva perquisizione personale e veicolare è stata trovata nascosta nel veicolo la carcassa dell’animale assieme ad un fucile calibro 12. All’interno delle tasche del giubbotto dell’uomo è stato trovato anche vario munizionamento (cartucce a pallettoni) dello stesso calibro. Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro.