«E’ stata una esperienza fantastica che fa crescere la voglia di continuare nel solco della politica come servizio per la gente ed il territorio».

06 OTT, CASTROVILLARI – «Grazie a tutti coloro che hanno riposto in me la fiducia e la speranza di un cambiamento». Francesca Dorato, candidata alle elezioni regionali per il Partito Democratico, commenta così il dato elettorale che non la vede tra gli eletti ma le attribuisce 3064 voti validi nella circoscrizione Nord e 1172 preferenze a Castrovillari. 

«In una sfida elettorale difficile e veloce come quella che abbiamo affrontato questo risultato mi inorgoglisce e mi carica di nuova responsabilità verso il territorio e la città dove continuerà il mio impegno di amministratore e consigliere comunale con la passione che mi ha sempre animato ma che oggi si rafforza nel solco di questa fantastica esperienza». 

«Porto a casa – ha aggiunto la Dorato – il ricordo di giorni intensi che hanno affermato in me la voglia di continuare a fare politica come scelta di servizio per il territorio e la gente che lo abita. Ringrazio il Partito Democratico che mi ha offerto questa opportunità, il circolo di Castrovillari che con il segretario Giovanni Fazio mi ha accompagnato in queste settimane di ascolto e proposta, l’amministrazione comunale del Sindaco Domenico Lo Polito della quale faccio parte, i sindaci e i segretari del comprensorio e lo staff che mi è stato vicino e i tanti amici e compagni con i quali abbiamo scritto una bella pagina di politica territoriale.

Raccogliamo un dato elettorale che ci conferma la volontà di unità del Pollino nelle stagioni e nelle sfide che contano: un patrimonio politico che non dobbiamo disperdere adesso, ma che abbiamo il dovere di rafforzare e continuare ad alimentare da subito per le sfide future che ci attendono. Facciamo tesoro di questa esperienza e continuiamo a lavorare per irrobustire una rete territoriale che deve guidare le scelte prossime per il bene dei cittadini che siamo chiamati a rappresentare. 

Rivolgo il mio augurio di buon lavoro al nuovo consiglio regionale e al presidente eletto, Roberto Occhiuto, e in particolare ad Amalia Bruni e ai consiglieri eletti del Partito Democratico, Mimmo Bevacqua e Franco Iacucci, ai consiglieri del territorio e della città Gianluca Gallo e Ferdinando Laghi fiduciosa che tutti, nei diversi ruoli che andranno a ricoprire, avranno il bene dei cittadini come orizzonte che guiderà le scelte che compiranno per la Calabria.