Operazione di controllo dei carabinieri

07 OTT, MOLOCHIO – Un 54enne è stato denunciato dai carabinieri per ricettazione, detenzione abusiva di munizionamento e di arma clandestina, che nascondeva nel suo podere di campagna, a Molochio, fra le lamiere del casolare in cui erano riposti gli attrezzi agricoli.
    I militari della Compagnia di Taurianova insieme ai cacciatori dello Squadrone Eliportato “Calabria”, nel corso di un servizio di perlustrazione, hanno trovato l’uomo all’interno del terreno agricolo, sito in località “Barvi”, un isolato e impervio vallone fluviale difficilmente raggiungibile.

La particolare collocazione del casolare, nascosto fra la vegetazione che cresce spontanea in quella zona di montagna, ha destato l’interesse dei carabinieri tanto da indurli ad eseguire una perquisizione nel corso della quale hanno trovato e sequestrato un fucile da caccia tipo doppietta calibro 16 con matricola abrasa e oltre 180 cartucce di vario calibro.
    Le indagini dei carabinieri, coordinate dalla Procura di Palmi proseguono per stabilire come il 54enne sia entrato in possesso dell’arma e se il fucile sia mai stato impiegato in un’azione di fuoco.