865 GIORNI DI RISULTATI, INFRASTRUTTURE E SERVIZI

IL SINDACO:TRASPARENZA, COMUNICAZIONE E FUTURO

08 OTT, CALOVETO – Iniziative volte a contrastare il fenomeno dello
spopolamento ed a ridurre in concreto tutte le diverse situazioni di disagio sociale aggravate
dall’emergenza sanitaria. Attenzione massima al miglioramento della qualità dei servizi e della
vivibilità del territorio. Risanamento e prevenzione ambientale. Impegno importante sull’edilizia,
sulle infrastrutture, sulla sicurezza scolastica e sulla riduzione del rischio idrogeologico.
Determinazione ed efficacia nell’individuazione e nell’utilizzo di ingenti risorse extrabilancio
attraverso l’interlocuzione costante con tutti i livelli sovra comunali, Regione Calabria in primis.
Sono, queste, le coordinate ed i principali risultati che, a 28 mesi dal suo insediamento (nel maggio
del 2019), l’Esecutivo guidato dal Sindaco Umberto Mazza intende condividere con la comunità,
insieme ai progetti per il futuro, nell’assemblea pubblica che, alla presenza dell’Amministrazione
Comunale, sarà ospitata domenica 10 ottobre alle ore 17,30 nella sala polifunzionale di piazza dei
Caduti.
A quasi 2 anni e mezzo dal nostro insediamento – dichiara il Primo Cittadino – ribadiamo un
metodo per noi irrinunciabile: quello della casa comunale come una casa di vetro e, quindi, della
rendicontazione sociale e costante del governo della cosa pubblica alla comunità in nome, per
conto ed in rappresentanza della quale ognuno di noi è impegnato ed opera nelle istituzioni
pubbliche.
E tra gli strumenti principali messi in campo in questi anni – continua il Sindaco – per favorire, da
una parte, il massimo livello possibile di tracciabilità e di controllo democratico delle diverse attività
amministrative e, dall’altra, un avvio di proiezione territoriale dell’immagine della nostra cittadina in
chiave di turismo di prossimità, quello della comunicazione istituzionale, cardine costituzionale
della trasparenza ed imparzialità della pubblica amministrazione, probabilmente ha rappresentato –
conclude Mazza – uno dei valori aggiunti che per contenuti e numeri ha positivamente distinto il
Comune di Caloveto nel panorama dei piccoli centri dell’entroterra calabrese, soprattutto nella
complicatissima emergenza pandemica dei mesi scorsi.