Il dirigente del Movimento Giovanile: “Messo in campo il giusto mix di esperienza e novità con le liste di età  media più bassa”

11 OTT, CATANZARO –  « A maggio del 2021 quando è stato fondato il movimento Coraggio Italia con convinzione si è sempre detto che ‘Coraggio Italia” sarebbe stata la novità delle ultime  elezioni regionali.

 Lo abbiamo dimostrato con un importante affermazione che vede due consiglieri regionali eletti, Francesco De Nisi e Salvatore Cirillo, e un significativo 5,8% di consensi ottenuti».

Lo afferma  Giovanni Carè, dirigente del movimento giovanile Calabria di ‘Coraggio Italia’, già coordinatore regionale in Calabria di ‘Cambiamo’.

Carè aggiunge: «Questo grande traguardo, ottenuto in pochissimo tempo, è frutto di un duro lavoro portato avanti nei mesi precedenti dai vertici calabresi del partito, tra cui l’onorevole Francesco Bevilacqua e lo stesso onorevole De Nisi, e dalla costante presenza e vicinanza del presidente Luigi Brugnaro, del presidente onorario Giovanni Toti, del senatore Gaetano Quagliariello e del dirigente Pino Bicchielli.

Non dimentichiamoci però che a far contorno a questa solida base vi è stato un sempre crescente gruppo giovanile che può vantare tra le sue fila  rappresentanti universitari e consiglieri comunali sparsi in tutta la regione».

A proposito dei giovani Carè dice ancora: «Siamo stati competitivi mettendo in campo il giusto mix di esperienza e novità con le liste di età  media più bassa e con la candidata più giovane di queste regionali, Cetty Scarcella che ha contribuito alla conquista del seggio nella circoscrizione sud con ben 2371 preferenze.

La nostra lista ha potuto anche vantare una presenza massiccia di candidature femminili in tutte e tre le circoscrizioni, le quali ringrazio profondamente soprattutto perché grazie al loro grande impegno abbiamo ottenuto questo risultato».

Sono molto entusiasta  che Coraggio Italia sia stato il secondo partito nella mia provincia e terzo in tutta la circoscrizione, frutto sicuramente delle scelte accurate sulle candidature che hanno visto il coinvolgimento di personalità di alto spessore e valore umano come il già citato De Nisi e Teresa Miletta la quale con la sua prima esperienza ha dato voce alle comunità serresi (non solo) che da tempo vengono invocate come volano di questa provincia senza poi, causa della malapolitica, diventarlo davvero. 

Poi sottolinea il fatto di «come i partiti moderati siano fondamentali per vincere e governare poiché rappresentano la grande maggioranza dei cittadini perciò credo fortemente che ‘Coraggio Italia’ sarà fondamentale per la costruzione di un nuovo grande centro, una nuova casa per tutti coloro che vorranno fare bene mettendosi al servizio del prossimo.

Da poco abbiamo conquistato anche alcune vittorie in provincia di Vibo Valentia, eleggendo diversi giovani tra cui Giuseppe Alibrandi, uno dei pilastri del nostro movimento giovanile che ringrazio per il coraggio messo in campo.

Dunque abbiamo dimostrato con i fatti la bontà di questo progetto e che in questo partito, vi è una vera partecipazione, con una nuova classe politica fatta di giovani capaci che, insieme a chi ha esperienza, vogliono impegnarsi attivamente per la propria terra.

‘Coraggio Italia’ in Calabria cresce e crescerà ancora, merito del lavoro di tutti noi, partendo da chi già ha contribuito in tutte le province al suo radicamento e grazie al lavoro di tutti noi: da Francesco Catania coordinatore provinciale di Vibo a Matteo Canino Coordinatore provinciale di Catanzaro, a tutti i giovani delle province di Crotone e Cosenza, passando per Cetty Scarcella alla quale do un grande in bocca al lupo per il futuro che certamente sarà pieno di soddisfazioni da condividere tutti insieme».

Carè, inoltre, mette in evidenza «la voglia e il coraggio di cambiare le cose: siamo pronti a nuove sfide, a rappresentare le necessità dei giovani e ad essere protagonisti di una nuova politica fatta per chi, come noi, ha il sogno di una Calabria libera e prospera.

Faccio un grande in bocca al lupo anche ai nostri eletti, in particolare a Francesco De Nisi con il quale abbiamo costruito e condiviso tanta strada e questa volta finalmente insieme a tutto il gruppo giovanile della circoscrizione centro siamo riusciti a centrare l’obiettivo. Infine sono sicuro che con il Presidente Occhiuto finalmente daremo alla Calabria  il buon governo che merita».

Quindi conclude ringraziando «con tutto il cuore tutte le ragazze e i ragazzi del nostro movimento che non solo hanno lavorato molto in questi mesi sia con i gazebo che in campagna elettorale, ma mi sostengono e ripongono in me la loro fiducia che spero di meritare sempre».