Incontro con il Prefetto, i vertici giudiziari e reparti dell’Arma

22 OTT, VIBO VALENTIA – È iniziata con la scopertura di un’epigrafe a ricordo della cerimonia di inaugurazione dell’anno scolastico alla presenza del del Capo della Stato Sergio Mattarella, all’Istituto Nautico di Pizzo, la visita del Comandante della Legione Carabinieri Calabria, generale Pietro Salsano.
    “È stata, quella di ieri, l’occasione – è detto in un comunicato – per incontrare e conoscere il prefetto Roberta Lulli e i vertici delle altre Forze di Polizia, assicurando il massimo impegno dell’Arma a lavorare in sinergia. Il generale ha preso parte attivamente, insieme agli studenti del Nautico, alla cerimonia del battesimo del mare e dell’aria, unendosi a loro per diffondere la cultura della legalità e della lealtà.

‘Lealtà’ è stato infatti il monito che ha lanciato ai suoi carabinieri del Comando Provinciale di Vibo, salutati unitamente ai comandanti dei Reparti Speciali e ad una rappresentanza dell’Anc. Il Comandante, nel suo primo incontro con il personale ha incoraggiato a raggiungere alti livelli di professionalità, con un forte spirito di squadra fra tutti i carabinieri, di ogni ordine e grado”.
    “Dando seguito a quanto già preannunciato in occasione del suo insediamento alla guida dell’Arma in Calabria, lo scorso 27 settembre – riporta ancora il comunicato – l’alto ufficiale ha ribadito la sua vicinanza e sostegno al personale, in ciascuno dei 32 presidi presenti nel Vibonese e l’importanza di sviluppare una grande capacità di ascolto. Prossimità al cittadino, capillarità, presenza costante sul territorio, capacità informativa devono continuare a caratterizzare la capacità operativa dell’intero dispositivo”.
    ‘L’essere comandante – ha detto – si guadagna sul campo, giorno dopo giorno – ha affermato con l’autorevolezza, l’esempio e la capacità di ascolto'”. “Molto significativo – è detto ancora nel comunicato – è stato anche il saluto ai vertici dell’Autorità giudiziaria, il presidente del Tribunale Antonio Erminio Di Matteo, con il quale si è a lungo intrattenuto sugli attuali forti impegni istituzionali connessi al maxi processo ‘Rinascita-Scott’ e il procuratore Camillo Falvo, incontro volto a suggellare la massima collaborazione con l’autorità giudiziaria, sempre leale, coinvolgente e proficua”.