Lo Stadio Oreste Granillo di Reggio Calabria ospiterà la “Partita della Solidarietà tra Primavera della Reggina 1914 e la Nazionale Attori” che si svolgerà sabato 13 novembre, alle 11, in vista della Giornata Internazionale dell’Infanzia e dell’Adolescenza che cade ogni anno il 20 novembre. 
L’evento è promosso dall’organizzazione internazionale SOS Villaggi dei Bambini, nell’ambito della campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi per contrastare la povertà educativa in Italia Il Futuro è in Gioco, in collaborazione con il Comune di Reggio Calabria.

“Un appuntamento davvero speciale – è scritto in un comunicato – che prevede il coinvolgimento delle scuole del territorio, della Primavera della Reggina 1914 e della Nazionale Attori. Tutti insieme per sostenere i progetti educativi a favore dei bambini e dei ragazzi supportati attraverso i Programmi e Villaggi SOS in Italia, i quali permettono loro di ricevere un’educazione adeguata a crescere, praticare attività sportive e guardare al loro futuro con fiducia”. 
“Convinti che lo sport – afferma Maria Grazia Lanzani, Presidente di SOS Villaggi dei Bambini – possa essere un potente mezzo per innescare dinamiche di cambiamento, favorire aggregazione sociale, contrastare forme di bullismo e cyberbullismo, in particolare rispetto ai più piccoli e ai giovani che si trovano più a rischio, contiamo nell’alta adesione dei vari Istituti scolastici in vista della Giornata Internazionale per i Diritti dell’infanzia e dell’Adolescenza”. 
“Orgogliosi di poter ospitare un evento di grandissima valenza civile e sociale – ha detto il sindaco di Reggio, Giuseppe Falcomatà – la Partita della Solidarietà sarà una festa per la città, un momento di grande partecipazione che ci richiama ai valori del rispetto, della solidarietà, riaccendendo i riflettori sui temi dell’educazione e di una sana crescita civile ed emotiva dei ragazzi e dei bambini. Siamo felici che la nostra città sia stata scelta per questo progetto e spero che siano tante le scuole cittadine che decideranno di aderire a questa festa dello sport, un’occasione in più per affermare l’importanza dello sport come strumento di socialità e di crescita”.