Lodevole iniziativa dell’amministrazione comunale di Cinquefrondi, in provincia di Reggio Calabria.

“Il progetto – si legge in una nota stampa – parte dall’intenzione di conoscere e sostenere le diverse realtà familiari che popolano il nostro territorio, applicando concretamente l’articolo 3 della Costituzione Italiana nel contesto di una scelta, fortemente voluta dal sindaco e dalla gunta, che si fa promotrice di opportunità, inclusione e giustizia. Valori cardine del vivere sociale. L’ iniziativa – continua la nota – considererà diverse fasce di reddito che avranno diritto a diverse agevolazioni nell’usufruire del servizio mensa scolastica. In base all’Isee di appartenenza, ci saranno delle somme da versare, si parte da un minimo di 1,30 euro per arrivare ad un massimo di 2 euro, considerando anche ulteriori riduzioni per i nuclei familiari con tre figli che usufruiscono del servizio mensa”.

Secondo il sindaco di Cinquefrondi, Michele Conia “la situazione socioeconomica attuale – impone di non lasciare indietro nessuno. E non è un caso che tutto questo avvenga nel contesto scolastico, luogo di conquiste e idee, dove i nostri ragazzi possono sperimentarsi affinando il loro senso critico e non sentendosi esclusi, da qualsivoglia condizione, ma incoraggiati e sostenuti”.