Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Con questa accusa, i carabinieri della compagnia di Rende hanno posto ai domiciliari un  22enne.

I militari dell’arma, impegnati in una serie di servizi finalizzati al controllo del territorio, hanno notato un’autovettura in sosta in un parcheggio, nei pressi di un noto centro commerciale, con all’interno due giovani.

Dall’abitacolo dell’auto, proveniva un forte odore di stupefacente. Ecco perché i due hanno tentato di eludere la perquisizione, dichiarando di avere appena consumato uno spinello. I carabinieri hanno, comunque, proceduto all’ispezione trovando, all’interno del vano porta oggetti, una busta di carta, contenente 188 grammi di hascisc, subito sequestrati. Uno dei due ragazzi, ha ammesso che la sostanza stupefacente era di sua proprietà, facendo scattare l’arresto.