Anche quest’anno, in ottemperanza ai principi di altruismo, generosità e disponibilità, da sempre al centro della missione addestrativa della Scuola Allievi Carabinieri della città dello stretto, una rilevante aliquota di Allievi, frequentatori del 140° corso di formazione, recependo appieno il senso autentico della missione istituzionale, proiettata sempre più verso il prossimo e i suoi bisogni, ha volontariamente aderito alla campagna di donazione del sangue, portata avanti dall’Avis di Reggio Calabria.

Grazie a questa encomiabile iniziativa, il Comandante della Scuola Allievi Carabinieri, colonnello Alessandro Magro, avvalendosi del supporto tecnico della locale Infermeria dell’Istituto, che ha contestualizzato e illustrato l’importanza e gli aspetti sanitari e sociali della donazione, ha organizzato diverse giornate di prelievo che hanno visto ben 141 giovani allievi e allieve donare il proprio sangue.

“Con questa iniziativa, che anche negli anni precedenti ha visto la Scuola Allievi Carabinieri di Reggio Calabria in prima linea – si legge in una nota stampa – l’Avis reggina, grazie all’operato della propria equipe di sanitari e volontari e con l’ausilio di autoemoteche, ha potuto raccogliere all’interno dell’Istituto militare il prezioso contributo, tanto necessario soprattutto in questo periodo emergenziale”.