Nel pomeriggio di ieri, personale della Squadra di polizia giudiziaria del Ccmmissariato di Corigliano – Rossano, ha feremato nell’area urbana di Corigliano, T.F., anni 24, con l’accusa di detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio.

Gli Agenti operanti, dopo aver messo in atto un’incessante attività di monitoraggio, hanno notato un andrivieni di giovani, noti alle forze dell’ordine come assuntori di sostanze stupefacenti. Proprio il loro atteggiamento, ha consentito di individuare il “conduttore”, sorpreso con fare sospetto aggirarsi tra i vicoli del luogo dove, da tempo, aveva affittato un’abitazione  come base operativa. Da lì ne è scaturita una perquisizione nel corso della quale sono stati rinvenuti 59 involucri di cellophane termosaldati, contenenti sostanza stupefacente del tipo Cocaina del peso complessivo di 20 grammi, del valore commerciale di circa 2.000,00 euro, nonché materiale,  utilizzato per il confezionamento delle dosi. T. F., è stato tratto in arresto in flagranza, con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente e, su disposizione del Pm di turno presso la Procura della Repubblica di Castrovillari, è stato sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità giudiziaria competente, in attesa del rito per direttissima.