Un uomo di 58 anni, M.P., è stato arrestato e posto ai domiciliari dai carabinieri a Bianco con l’accusa di detenzione abusiva di armi e munizioni clandestine, furto e violazione della legge sulla caccia. I militari dell’arma, nell’ambito di una serie di servizi mirati alla prevenzione e repressione di reati in materia di armi, con il supporto dei colleghi delle Aliquote di Primo Intervento di Reggio Calabria, hanno eseguito una perquisizione all’interno della sua abitazione dell’uomo che aveva nascosto tre pistole tutte perfettamente funzionanti, pronte all’uso e con il caricatore inserito. Inoltre, all’interno di un pollaio nelle vicinanze dell’abitazione, sotto un cumulo di paglia, sono state trovate altre munizioni di vario calibro, 600 in totale. Sempre, nel corso del controllo, nel giardino di casa dell’uomo, risultato sprovvisto della licenza di caccia, sono stati trovati venti esemplari di ghiro, specie selvatica protetta, ammassati all’interno di una gabbia.