“Bisogna formare, educare e sensibilizzare sul fenomeno dell’usura bancaria e a districarsi tra contratti, postille e calcolo degli interessi in questo particolare momento storico di crisi economica, determinata dalla pandemia”. È quanto ha affermato Ferruccio Colamaria, presidente provinciale Udicon, secondo il quale “i dati che, quotidianamente, vengono sottoposti dai nostri assistiti, lo dimostrano. C’è la necessità di promuovere una maggiore conoscenza degli illeciti finanziari a danno di imprese e cittadini.

È quanto dichiara Ferruccio Colamaria, Presidente provinciale Udicon sottolineando con Virginia Paone, responsabile della sede dell’Unione per la Difesa dei Consumatori di Rende che offre ai suoi assistiti un supporto qualificato attraverso l’assistenza professionale di un team di legali specializzati, l’impegno che viene portato avanti a tutela degli utenti.

L’obiettivo – dichiarano insieme a Virginia Paone, responsabile della sede dell’Unione per la Difesa dei Consumatori di Rende – è quello di continuare a sensibilizzare i consumatori ad un approccio più consapevole agli acquisti e agli investimenti, ai diritti e ai rischi nei quali è possibile imbattersi nei campi più disparati e continuare ad essere un punto di riferimento importante, soprattutto per le fasce più vulnerabili e gli utenti meno esperti come le persone anziane, nella gestione delle forniture, dalle bollette ai rimborsi per acquisti non corretti. Portare a soluzione i problemi che potrebbero presentarsi con le banche e le assicurazioni rientra tra questi”.