Si è tenuto lo scorso giovedì, nei locali del Dac – Ponte delle Arti e delle Culture di Diamante, un incontro fra il Consorzio Operatori Turistici Diamante & Riviera dei Cedri e l’associazione Terre di Ruggero, entrambi partner della città di Diamante a sostegno della candidatura a Capitale italiana della Cultura per l’anno 2024.

Obiettivo dell’incontro definire le modalità di azione, attraverso cui appoggiare e promuovere tale candidatura. Per l’associazione Terre di Ruggero è intervenuta la Presidente, Ersilia Magorno, che ha stimolato un dibattito tale da avviare proposte su cui lavorare fin da subito. Nell’ambito delle iniziative a sostegno della candidatura di Diamante a Capitale della Cultura italiana 2024, sarà promosso dal Cot Diamante & Riviera dei Cedri, in collaborazione con l’associazione Terre di Ruggero, un fine settimana esperienziale nei giorni 10-12 dicembre 2021, dal titolo “Vieni con noi – I 13 di Santa Lucia” con 13 preziosi assaggi di cultura del territorio: rassegne emozionanti, suggestive, divertenti, colorate, partecipate, lezioni di cucina nella sede dell’Università del Gusto situata nel pomone verde del Parco Nazionale del Pollino, narrazioni poetike e …sonorike sulle note della canzone di Jack Johnson “The 3R’s”. Sarà un meraviglioso weekend che promuove il Turismo dei sensi, favorisce l’incontro degli ‘addetti ai lavori’, crea relazioni in una festa di luce corale, condivisa dal mondo degli operatori turistici, dalle scuole, dalle associazioni culturali, da giornalisti e artisti che hanno scelto Diamante come seconda dimora.

“Il programma all’interno del Dossier “Diamante 2024 La Storia ha un Futuro brillante” – ha affermato Ersilia Magorno – ha un enorme potenziale espressivo per gli eventi che promuoveranno sia i singoli associati, sia in partnership con gli altri Enti e le Associazioni”.

Secondo il Presidente del Consorzio Operatori Turistici Diamante & Riviera dei Cedri, Gianfranco Pascale, “ come operatori turistici di Diamante e della Riviera dei Cedri abbiamo accolto con entusiasmo la candidatura di Diamante a Capitale italiana della cultura. Siamo pronti a lavorare in sinergia con l’amministrazione comunale e con gli altri partners del progetto per far sì che questo sogno magnifico diventi realtà. Da tempo Diamante, fulcro nevralgico della Riviera dei Cedri, – ha continuato Pascale – ha avviato un percorso improntato sulla Cultura, intesa nell’insieme degli eventi e delle iniziative che trovano spazio in città tanto in estate quanto in inverno, e sulle Culture ovvero l’insieme di popoli e tradizioni che a Diamante trovano massima espressione e inclusione la Storia millenaria del nostro Borgo, e di tutti i borghi della Riviera dei Cedri, non può che avere un Futuro quanto mai brillante”.