Presso il lido ‘’Ultima Spiaggia’’ a Grisolia, a partire dalle ore 09:30, si terrà l’assemblea delle Associazioni e dei Comitati  per fare il punto  della situazione del mare  e per darsi un percorso  di iniziative, proseguendo  il lavoro iniziato lo scorso anno , proprio ad ottobre

“Da qualche mese – si legge in una nota stampa – è finita la stagione turistica, ma guai a rimandare alla prossima estate  tutte quelle criticità che hanno reso negative  le condizioni del mare  su tutta la costa tirrenica cosentina, dove più dove meno. Finora,  nessun passo avanti è stato fatto. Il sistema depurativo, privo di miglioramenti  e innovazioni , rimane il maggior indiziato. Si aggiunge  la cattiva gestione  degli impianti  e la carenza o la totale assenza di efficaci  metodologie di controllo sul loro funzionamento. Dovrà proseguire  l’attività di denuncia, di proposta e di sensibilizzazione che tutti noi siamo chiamati a svolgere. Le elezioni regionali sono terminate. Il mare – si legge ancora nella nota – è uno dei problemi più seri  e prioritari che  la nuova amministrazione regionale  dovrà affrontare e dal quale non potrà sfuggire  se non vuole mettere a rischio il settore più importante dell’economia regionale, nonché lo stato di salute delle acque e dell’ecosistema marino costiero. Ma oggi servono solo fatti, di parole al vento e promesse siamo tutti stanchi. Le Associazioni Ambientaliste del Tirreno, unite tra loro, continueranno con determinazione e impegno a fare la loro parte  ben sapendo che per vincere questa annosa battaglia c’è bisogno dell’aiuto ed il concorso di tutti, anche di quei soggetti  che finora sono stati volutamente a guardare, che hanno mistificato la realtà, che hanno preferito non vedere. Ci auguriamo  che anche quanti finora si sono solo lamentati, riescano a capire che è necessario partecipare  ed essere protagonisti. All’Assemblea di  sabato 6 novembre abbiamo invitato tutti: cittadini, associazioni, istituzioni – fanno sapere dal comitato -. Ha risposto alle nostre sollecitazioni il consigliere regionale, Ferdinando Laghi, che sarà presente all’incontro. Solo attraverso una grande partecipazione ed un esteso coinvolgimento si potrà mantenere viva e forte la pressione e l’attenzione sulla questione Mare che in tutti questi anni si è trascinata   senza trovare mai soluzione per responsabilità di chi ci ha governato a tutti i livelli”.