“Esprimo preoccupazione per quanto sta avvenendo nei pressi dell’area dell’Autostazione di Cosenza che registra continui episodi di violenza a danno della sicurezza dei cittadini”.

Lo afferma in una dichiarazione il Sindaco di Cosenza Franz Caruso.

“L’autostazione – sottolinea il primo cittadino – è crocevia di migliaia di viaggiatori ogni giorno, costretti a vivere in una situazione di degrado della zona che sfocia spesso in episodi di illegalità diffusa. Mi giungono notizie di aggressioni in pieno giorno che destano scompiglio e preoccupazione tra i residenti, i commercianti e i pendolari dell’area e che non possono lasciarci indifferenti.

La tutela della sicurezza pubblica – afferma ancora il Sindaco Franz Caruso – si persegue con la giusta sinergia istituzionale tra gli enti competenti in materia di controllo del territorio. Avvieremo, in qualità di Ente Comune, un’interlocuzione con la Prefettura, le Forze dell’Ordine, il Comando di Polizia Locale, affinché si possa rendere fruibile e accessibile una zona strategica per la Città. La vivibilità dei luoghi – prosegue ancora la dichiarazione del Sindaco -è costituita dalla bellezza e dignità dello spazio cittadino, soprattutto nelle sue parti di uso collettivo e riguarda la qualità sociale e di vita di una città. Alla luce di questa premessa, mi attiverò per avere una fotografia dettagliata delle zone di degrado, dando vita all’ufficio per la vivibilità dei luoghi come strumento catalizzatore delle segnalazioni di incuria e degrado delle varie aree della città. La mia azione di governo, non appena sarò in possesso di tutti gli elementi necessari, mirerà a riqualificare l’area dell’autostazione con interventi programmatici ad ampio respiro per dare un sostegno concreto agli operatori economici, ai viaggiatori, ai cittadini e all’intero circuito che ruota nella zona di interesse. L’Autostazione è porta di ingresso della città, rappresentandone la cartina di tornasole, per questo non è tollerabile che sia il luogo di scorribande di violenti che turbano la tranquillità e serenità cittadina. Mi appello agli organi competenti e sarò in prima linea al loro fianco in qualsivoglia azione di ripristino delle condizioni di contrasto alle forme di illegalità più disparate”.