Come ampiamente annunciato, c’è anche la Calabria tra le regioni interessate dal Giro d’Italia 2022.

Diamante, sarà la partenza per la tappa che porta a Potenza. “Una tappa “mossa” – come è scritto sul sito del Giro – che passerà tra le montagne calabro -lucane con un dislivello complessivo degno di una tappa dolomitica”.

Soddisfazione è stata espressa dal primo cittadino della città dei Murales, Ernesto Magorno. “Sono felice di poter annunciare che una tappa del Giro d’Italia 2022 partirà da Diamante – ha scritto sul suo profilo social -. La Corsa Rosa tornerà nella nostra città che, come sempre, riserverà grande calore ai corridori. Il Giro è un pilastro della storia d’Italia – continua Magorno -. È un evento che unisce le generazioni, è un momento di straordinario entusiasmo. Diamante, che continua a coltivare il sogno di diventare Capitale della Cultura 2024, continua ad essere una grande agorà culturale atta a ospitare importanti manifestazioni. Ci prepareremo con tante iniziative che coinvolgeranno, in quello che è lo spirito del Giro, tutte le persone che vorranno partecipare. Come atto iniziale, questa sera, per celebrare illumineremo di rosa uno dei simboli della nostra città la “Torre del semaforo”.

Non solo Diamante, ma anche Scalea e Palmi. In 192 chilometri per 900 metri di dislivello, gli atleti passeranno da Mileto, Vibo Valentia e Pizzo, per poi seguire la costa Tirrenica della Calabria con i suoi brevi saliscendi. Le tappe di montagna verranno rese note dall’undici novembre, mentre è stata annunciata la città di partenza: Budapest.