Il sindaco Russo: un gesto di grande generosità a beneficio della collettività 

11 NOV, LAINO BORGO – La famiglia di Antonio Stabile, un giovane lainese morto per problemi cardiaci, ha donato all’amministrazione comunale un defibrillatore. La consegna del prezioso strumento salvavita e l’apposizione dello stesso presso il poliambulatorio di Laino Borgo si è svolta, condita da commozione e ricordo, nella giornata di ieri. 

Il padre Giovanni e la madre Rosetta hanno cosi ricordato il figlio prematuramente scomparso insieme al Sindaco di Laino Borgo, Mariangelina Russo, offrendo alla comunità un prezioso strumento che «da oggi – ha ricordato il primo cittadino – sarà a disposizione di tutti quelli che ne avranno bisogno e diventerà strumento utile a salvare vite soprattutto per i sanitari, il 118 e tutti coloro che dovessero trovarsi ad operare nel nostro territorio». 

La donazione del defibrillatore alla città di Laino Borgo è un «nobile gesto – ha sottolineato il sindaco Russo – apprezzato dalla collettività lainese e che non poteva che venire da una persona umana, sensibile e sempre impegnata nel sociale come Giovanni Stabile» ha rimarcato il sindaco rivolgendosi al padre del ragazzo. 

A Giovanni e tutta la sua famiglia, colpita da questa grave perdita, il primo cittadino ha rivolto «sincero apprezzamento e profonda gratitudine per la donazione offerta per il bene di tutti». 

Il piccolo presidio di sanità locale si arricchisce di una dotazione strumentale importante, significativamente utile soprattutto per una periferia territoriale che spesso ha sofferto di tempestivi interventi in situazioni di emergenza. 

«Gesti di cosi profonda partecipazione e servizio nei confronti della collettività – ha concluso il sindaco Mariangelina Russo – sono da prendere a modello di partecipazione attiva da parte di tutti».