Palmi – Scalea Riviera dei Cedri. L’intero comprensorio alto tirrenico unito nella valorizzazione di un brand unico nel suo genere che mira a catalizzare l’attenzione mondiale. Sabato scorso, 13 novembre, conferenza stampa di presentazione della tappa, moderata da Umberto Labozzetta, alla presenza delle istituzioni cittadine e del comprensorio, del presidente del Parco nazionale del Pollino, Domenico Pappaterra, e del neo assessore regionale al turismo, Fausto Orsomarso, intervenuti con un video messaggio. Entrambi hanno sottolineato come “la valorizzazione del territorio passi attraverso eventi sportivi di caratura mondiale” che non potranno far altro che far conoscere una Riviera diversa: straordinaria, ricca di cultura, bellezze inestimabili, coste illuminate dal sole del Mediterraneo e un entroterra, come il Geoparco del Pollino, patrimonio Unesco, dagli scenari mozzafiato. Quello che sta accadendo – ha dichiarato il sindaco di Buonvicino, Angelina Barbiero, consigliere del Parco – è un miraggio che dobbiamo rincorrere e stringere a noi per lasciare un segno. Ci riusciremo”. 

Un connubio di idee, progetti, iniziative volte alla conoscenza di un territorio vasto e ricco di unicità, fiore all’occhiello di un’intera comunità. “Un territorio – ha dichiarato il presidente del consiglio comunale di Scalea, Gaetano Bruno – degno di essere fruito e ammirato in toto”, così come il mondo riuscirà ad ammirare “anfratti di una bellezza mozzafiato – come ha detto Antonino Di Lorenzo, componente del comitato tappa –“.  

Mancano solo sei mesi alla tappa Palmi – Scalea Riviera dei Cedri. Giorni arricchiti da incontri, progetti e iniziative che coinvolgeranno tutta la Riviera dei Cedri. Da Scalea, porta della Calabria a Diamante, città dei murales. Giancarlo Formica, presidente di Ecotur ha voluto porre l’accento sugli eventi che precederanno l’arrivo della tappa a Scalea. “Si tratta dell’apice di un progetto di valorizzazione e promozione di un territorio – ha affermato – che punta sul cicloturismo da legare, da subito, al turismo enogastronomico e a quello di scoperta del territorio, grazie ad un’attiva collaborazione tra aziende e operatori del settore. In campo 16 eventi che partiranno due mesi prima del 13 maggio e continueranno anche due mesi dopo. Una Riviera, terra di eventi e di turismo”. 

Per il sindaco di Scalea, Giacomo Perrotta, poter riportare “dopo tanti anni  un arrivo di tappa del Giro d’Italia nella città di Torre Talao è motivo di grande orgoglio. Ci piace pensare che questo passaggio sia anche un segnale di speranza e rinascita”. Stessa emozione da parte del consigliere comun ale con delega allo sport, Cirimele, sicuro che sarà un evento senza eguali. “Una grande responsabilità che ci sprona a fare sempre meglio in favore della rinascita dell’area”.

Un evento mediatico unico al mondo che proietterà la Riviera dei Cedri nell’olimpo dell’etere. L’arrivo e la partenza della carovana rosa permetterà di rilanciare un comprensorio unico, inimitabile, ricco di storia e cultura. È la Calabria del coraggio e della caparbietà.