Non accontentato, arrestato per evasione e ricondotto a casa

15 NOV, MENDICINO – Agli arresti domiciliari, é uscito da casa per andare dai carabinieri e chiedere di essere condotto in carcere.

La vicenda vede protagonista un quarantenne di Mendicino, centro alle porte di Cosenza, ai domiciliari con l’accusa di atti persecutori ed estorsione.


    L’uomo, quando si é presentato dai carabinieri, aveva con sé una valigia contenente i suoi effetti personali, convinto evidentemente che la sua richiesta sarebbe stata accolta.
    Si sconoscono, al momento, i motivi della richiesta da parte dell’uomo di lasciare la propria abitazione ed andare in carcere. Secondo quanto si é appreso, il quarantenne, che é separato e vive solo, vivrebbe una condizione di disagio la cui origine, però, non é stata accertata.
    In ogni caso, l’uomo non é stato accontentato dai carabinieri, che lo hanno arrestato con l’accusa di evasione e lo hanno ricondotto a casa sempre in regime di detenzione domiciliare.