Una barca a vela con a bordo 77 migranti é stata intercettata in mare al largo di Isola Capo Rizzuto e condotta nel porto di Crotone da due motovedette della sezione operativa navale della Guardia di finanza.

I finanzieri, dopo avere preso il controllo dell’imbarcazione, hanno identificato e fermato due uomini di nazionalità ucraina accusati di essere stati gli scafisti che avrebbero gestito il viaggio dei migranti, protrattosi per quattro giorni, da un porto della Turchia fino in Calabria. I presunti scafisti, per evitare di essere individuati, avevano tentato di confondersi con i migranti, ma sono stati ugualmente individuati e bloccati. Il gruppo di migranti era composto da 40 afghani, 20 iraniani e 17 iracheni. Tra loro anche cinque donne e venti minori non accompagnati. 

Dall’inizio del 2021 ci sono stati 118 arrivi di imbarcazioni con migranti sulle coste calabresi, di cui 50 hanno riguardato il crotonese. La Guardia di finanza, nel corso della varie operazioni di soccorso che sono state effettuate, ha arrestato 123 scafisti, 54 dei quali a Crotone, e sequestrato 46 barche utilizzate per il trasporto dei migranti, di cui 31 nel Crotonese.