Si cercano altre 9 persone, ipotesi piano migrazione premeditato

18 NOV, MADRID – Le forze dell’ordine spagnole hanno arrestato quattro persone considerate parte delle 13 ancora ricercate dopo che lo scorso 5 novembre un gruppo di passeggeri è fuggito sulle piste dell’aeroporto di Palma di Maiorca da un aereo atterrato sull’isola per una presunta emergenza. Lo riportano l’agenzia di stampa Efe ed altri media iberici. Il volo percorreva la rotta Casablanca-Istanbul. Gli arrestati si trovavano ancora a Maiorca.

Nelle ore successive a quel rocambolesco episodio, a causa del quale lo scalo è rimasto bloccato per circa tre ore, la polizia spagnola aveva già arrestato 12 persone, che ora si trovano in carcere preventivo. Gli inquirenti ipotizzano che il tentativo di fuga fosse stato organizzato in precedenza da un gruppo di persone intenzionato a entrare in territorio spagnolo irregolarmente. Su un gruppo di Facebook marocchino era infatti circolato un post che invitava a mettere in atto uno stratagemma basato sulla simulazione di un’emergenza medica su un volo diretto in Turchia per farlo atterrare in Spagna e fuggire successivamente. Le autorità spagnole credono possibile che quanto avvenuto realmente corrisponda a questo piano.