22 NOV, COSENZA – Come preannunciato ieri, l’Assessore alla mobilità e ai trasporti Damiano Covelli ha incontrato questa mattina l’Amministratore Unico dell’Amaco Paolo Posteraro e i rappresentanti della Filt CGIL che già dall’interlocuzione avuta ieri con il titolare della delega ai trasporti avevano aderito alla richiesta di sospendere lo sciopero di 24 ore indetto per la giornata di oggi e che è stato, invece, scongiurato, con il risultato che gli autobus dell’Amaco hanno regolarmente garantito tutti i servizi all’utenza.

L’Assessore Covelli ha precisato che, per il momento, ogni forma di sciopero e di agitazione è stata accantonata e che il prossimo 9 dicembre la situazione dell’Amaco, sulla quale si appuntano le rivendicazioni dei lavoratori, formerà oggetto di un apposito incontro con tutte le sigle sindacali. L’incontro con tutte le organizzazioni che tutelano i diritti dei lavoratori è stato richiesto dallo stesso assessore Covelli e sia l’Amministratore Unico Posteraro che i rappresentanti della Filt CGIL, il segretario Giovanni Angotti e il segretario generale della Camera del lavoro di Cosenza, Umberto Calabrone, hanno dichiarato la loro disponibilità. L’Amministratore Unico, durante l’incontro di questa mattina, ha rappresentato la grave situazione economico-finanziaria dell’azienda, a seguito delle perdite originate dal Covid, “che – ha detto Posteraro – non sono ancora rientrate”. L’Assessore Covelli ha evidenziato che, una volta che il Consiglio comunale avrà approvato il rendiconto consuntivo 2020 e il bilancio previsionale 2021-2023, si potrà meglio valutare la situazione complessiva dell’Amaco per assumere determinazioni più precise. I rappresentanti della Filt CGIL, presenti all’incontro di questa mattina anche i lavoratori Fabio Ponte e Raffaele Di Paola, hanno lanciato all’indirizzo dell’Amministrazione comunale segnali di apertura per favorire ogni forma di proficua interlocuzione.