Convegno contro la Violenza sulle Donne.

22 NOV, CASTROLIBERO – In occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne
sarà Presentato “Dalla Disparità di Genere alla Violenza sulle Donne”
il 25.11.2021 alle ore 17.30 ,presso il Palazzo “Isabella Quintieri” a Castrolibero (Cs) .
Una Voce importante che vuole sanare la cultura dentro cui si sviluppa la violenza: Amore, passione e dipendenza affettiva, Donne che amano troppo senza mai difendersi. Articolata dagli aspetti psicologici della dipendenza affettiva, aspetti clinici e giuridici.
A cura dell’Ass. Artisti Eccellenze Calabresi in collaborazione con l’ Ass.Culturale Agorà, inserito nella stagione culturale della Rassegna ” Gocce Di Cultura”Castrolibero. In occasione della giornata mondiale della violenza sulle donne, Evelina Cascardo, Santina Bruno e Assunta Vitale, apriranno le porte del palazzo Quintieri ,dando a tutti il benvenuto .
Presieduto e coordinato da Anna Maria Schifino, esperta in comunicazioni e presidente dell’Associazione Artisti Eccellenze Calabresi.
Ospite d’ onore
Dr. Antonio Russo di Lecce, Criminologo, Scrittore, Autore del libro ” Stalking – LA GABBIA” .
Relatori dell’incontro

  • Avv. Margherita Corriere , Presidente AMI Cz-Cs (Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani) .Avvocato Matrimonialista, Autore di Pubblicazioni Giuridiche.
  • Dott.ssa Giovanna Pace, Funzionario, Assistente Sociale, Vittimologa, Specialista in Programmazione e Gestione delle Politiche Sociali, Mediatrice Penale Minorile, Mediatrice Familiare e Sociale, Coordinatrice Genitoriale, Esperta in Disagio Mentale e Reinserimento Sociale.
  • Dott.ssa Angela Mingrone, psicologa psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale, specializzata in età evolutiva. Libero professionista con incarichi professionali presso i servizi sociali del comune di Corigliano Rossano, presso L’ RSA Rizzo di Campana, presso SAI- SIPROIMI di Bocchigliero e Consulente Tecnico d’ Ufficio presso il Tribunale di Castrovillari.
    I Saluti istituzionali saranno portati dall’Amministrazione comunale e dal Presidente dell’Ass.Agorà, Evelina Cascardo di Castrolibero .
    Presenti due donne con Testimonianze di violenze subite.
    Interverranno dal pubblico:
  • “Sofema” sportello di ascolto contro la violenza sulle Donne.
  • Angela Gatto, Presidente regionale Calabria e Consigliere nazionale.
    Associazione culturale ‘Maria Cristina di Savoia’.
  • Avv. Daniela Santelli, scrittrice del romanzo ” A Un Passo Dal Cuore “
  • Dott.ssa Paola Morano, Esperta D’Arte e Guida Turistica.
    Esibizioni de:
  • I Bambini delle Vanelle” Della Panchina Rossa dedicata a Romina Iannicelli
    di Cassano Allo Ionio, Accompagnati da Pasquale Russo.
    Mariafrancesca Cosentino, studentessa, con il monologo “Fuori dalla finestra’.
  • Coreografie de Studio Danza Grazia Chiappetta di Cassano Allo Ionio.
  • Gaspare Francesco Chimenti, Presidente dell’associazione Officina della musica, con un pezzo musicale.
  • Gisella Florio ,con una lettura autobiografica .
    Il Palazzo sarà impreziosito da un esposizione di quadri raffiguranti “Donne” dai Pittori:
    Stefania Vena, Mariafrancesca Longo, Guido Maria Astorino, Armando Greco e Maria Cristina De Pasquale.
    L’incontro è patrocinato da: Ass. Artisti Eccellenze Calabresi, Ass. Culturale Agorà, Comune di Castrolibero, Officina Della Musica.
    Sarà un convegno e confronto tra donne, esperti e artisti per mettere in evidenza che la violenza sulle donne non ha nessun colore né religione, è un problema mondiale e ha tanti aspetti sintomatici e asintomatici che vanno dalla violenza fisica, psicologica, costrizione, sottomissione, la discriminazione di genere, bambine spose, donne incatenate, donne schiave dei loro mariti o di leggi contro i diritti umani e della libertà personale, violenza e molestia contro professioniste della sanità, l’infibulazione genitale femminile e le conseguenze psicologiche e sessuali atroci sulle bambine ,donne che non riescono ad ottenere il divorzio dai mariti e tanto altro…
    La violenza contro le donne è la violazione dei diritti umani più vergognosa. Essa non conosce confini né geografia, cultura o ricchezza. Fin tanto che continuerà, non potremo pretendere di aver compiuto dei reali progressi verso l’uguaglianza, lo sviluppo e la pace.
    A seguire buffet per gli ospiti.
    Sarà garantito il rispetto delle norme anti-covid.