Il coordinatore provinciale: “Una rappresentanza importante e capace di programmare interventi utili per la crescita dell’intera provincia”

29 NOV, VIBO VALENTIA –  Debora Boragina; Pietro Comito; Giuseppe Dato; Annamaria Donato; Elisa Fatelli; Anna Fruci; Alessandro Lacquaniti;  Carmine Mangiardi; Gabriele Prestia; Vincenzo Zinnà.

Sono i dieci componenti della lista di ‘Coraggio Italia’ in campo alle elezioni provinciali di Vibo Valentia, attese per il prossimo 18 dicembre.

«È una compagine rappresentativa dell’intero territorio provinciale – sottolinea il coordinatore provinciale di ‘Coraggio Italia’ per Vibo, Maurizio De Nisi -. Il nostro obiettivo è quello di proseguire sulla proficua strada tracciata alla recente consultazione regionale che ha visto il nostro partito affermarsi con l’elezione dei consiglieri Francesco De Nisi e Salvatore Cirillo.

Abbiamo lavorato per presentare una lista provinciale con elementi di valore e distribuita in modo omogeneo.  Siamo sicuri che le urne ci restituiranno un ulteriore risultato positivo

La ricetta è sempre quella: politica dei fatti, vicinanza ai territori, interlocuzione con i cittadini per favorire nuovi slanci per questo spicchio di Calabria in cui c’è ancora molto da fare».

Maurizio De Nisi non nasconde il convincimento che l’intero Vibonese, come l’intera Calabria, meriti una classe dirigente che prediliga le soluzioni alla mera elencazione delle criticità.

«La nostra lista sposa totalmente questi principi perché composta da persone perbene che vivono per la politica e non di politica e che stanno dimostrando di prediligere gli interessi generali dei cittadini nelle realtà locali dove operano in qualità di amministratori comunali.

‘Coraggio Italia’ si pone vari obiettivi per costruire una rappresentanza importante e capace di programmare interventi utili per la crescita dell’intera provincia.

 Vogliamo guardare al territorio nel suo insieme, per contribuire con i nostri candidati nel Consiglio provinciale al governo di una realtà difficile ma dalle ampie e sfidanti prospettive. 

Presenti non per essere una semplice rappresentanza elettorale ma invece, per far profondamente  comprendere  che bisogna costruire ascoltando i territori».

Poi conclude: «‘Coraggio Italia’ ha dalla sua la freschezza delle idee e il “coraggio” di affrontare con una strategia d’impatto i problemi dei territori.

Grazie ai tanti amministratori che in questi giorni stanno sposando le idee del nostro partito.  Il loro entusiasmo e le idee che finora ho avuto modo di ascoltare, mi rendono certo che daremo a Vibo Valentia e la sua provincia un futuro diverso.

Sono sicuro che anche questa volta il nostro modo di intendere la politica otterrà il giusto riconoscimento».