Gli agenti della sezione di polizia giudiziaria presso la procura della Repubblica di Reggio Calabria, hanno eseguito il provvedimento di custodia cautelare ai domiciliari, emessa dal gip del tribunale di Reggio Calabria.

“La misura – fanno sapere gli inquirenti – è scaturita a seguito delle indagini portate avanti dalla sezione di polizia giudiziaria della polizia di Stato. Le indagini, hanno permesso di scoprire che la donna e i figli erano oggetto di percosse da parte dell’uomo, che era solito limitarne la libertà. La donna, ha raccontato che il marito l’aveva chiusa in cucina con i figli per circa 10 ore, staccando persino la corrente elettrica. Il tutto per punirli. L’uomo, inoltre, avrebbe impedito alla congiunta di vedere i propri familiari, limitandola persino negli spostamenti. La donna ha, quindi, denunciato le violenze subite”.

L’uomo è stato allontanato dall’abitazione familiare ed è stato posto agli arresti domiciliari.