“Dobbiamo supportare l’artigianato e recuperare i vecchi mestieri, le antiche arti, sapendole coniugare con l’innovazione tecnologica affinché si possa creare un mercato di nicchia internazionale per i nostri prodotti”. È quanto ha dichiarato l’assessore regionale allo sviluppo economico, Rosario Varì, durante l’inaugurazione dell’Artigianato in Fiera, dove è presente in rappresentanza di tutte le regioni del centro-sud.

“Che bello essere finalmente qui – ha affermato – dopo un periodo che possiamo definire surreale, sospeso” ha proseguito nel suo discorso. Un periodo che stiamo cercando di metterci alle spalle grazie anche all’aiuto della scienza che rimane l’unico strumento per ritrovare le nostre libertà, per noi e per le attività economiche. Perché come amministratori – ha continuato Varì – vogliamo assolutamente sostenere questo settore, non soltanto per i numeri che ha ma anche per la qualità che negli anni ha sempre saputo offrire. La filiera dell’artigianato in Calabria, unitamente a turismo e agricoltura, costituisce la spina dorsale della nostra economia. Non posso non ricordare che la Calabria ha visto nascere delle storie di successo di grandi artigiani che sono partiti dalla nostra terra – conclude l’assessore Varì -, ricordando l’esempio di Gianni Versace”.