TIROCINANTI, PROBABILI PAGAMENTI ENTRO NATALE

SODDISFAZIONE CONDIVISA PER IMPEGNI COMMISSARIO

10 DIC, LONGOBUCCO – Imu, le nuove tariffe sono state comunicate tardi dall’Amministrazione Comunale uscente al Ministero e le variazioni sono quindi inapplicabili. Tirocinanti, se forse si riuscirà a far effettuare i pagamenti delle vecchie mensilità entro Natale lo si deve al fatto che è stato trasmesso in questi giorni alla Regione Calabria il rendiconto del progetto che sblocca i fondi. Addobbi natalizi, la giunta uscente non aveva programmato nulla e visti ormai i tempi ristretti potrà essere addobbato solo l’albero presente nella villetta di San Domenico e con le risorse disponibili, inferiori a quelle previste, saranno garantite anche le luminarie. 

Sono queste soltanto alcune delle evidenze emerse nel corso dell’incontro tenutosi ieri (giovedì 9 dicembre) con il commissario prefettizio Domenico Giordano e gli ex consiglieri comunali del gruppo LA NUOVA LONGOBUCCO, Katia Pellegrino e Domenico Romano insieme a quelli del gruppo LONGOBUCCO ARCOBALENO Emanuele De Simone e Lara Grillo.

Proficuo e cordiale – sottolineano Romano e Pellegrino – questo primo incontro è servito ad avviare una interlocuzione, che noi auspichiamo costante e puntuale, con l’organo commissariale. L’obiettivo è quello di trasferire alla popolazione, con trasparenza e senza alcuna strumentalizzazione, le informazioni corrette su tutti gli interventi, i progetti e le iniziative che la macchina amministrativa in quanto tale non solo non ha mai interrotto ma che continuerà a portare avanti fino alle prossime elezioni, nell’interesse generale. Non vi sono stati e non potranno esservi – continuano – vuoti o ritardi istituzionali tali da determinare, così come purtroppo si continua ad annunciare in modo allarmistico ed irresponsabile, disagi straordinari a tutta la comunità. Ciò che è emerso – concludono – è semmai un vuoto di programmazione politica da parte della giunta uscente che oggi si sta cercando di colmare in tutte le direzioni.

Come ad esempio nel caso della viabilità che, in assenza di un adeguato e preventivo piano neve, ha impegnato il Commissario in una serrata interlocuzione con l’Ente Provincia di Cosenza per definire azioni di intervento soprattutto sulla strada di Macrocioli e con la Protezione Civile regionale per richiedere ulteriori mezzi spazzaneve e spargisale a supporto della piccola flotta provinciale. Stesso ritardo sulle nuove tariffe Imu, mai comunicate al Ministero e che quindi restano ferme al 2020, con l’effetto negativo di produrre un ammanco di circa 100 mila sul bilancio comunale.

Abbiamo invece appreso con soddisfazione – continuano Pellegrino e Romano – dell’impegno del Commissario sul servizio della guardia medica informandone il Prefetto e sulla situazione pandemica nel territorio comunale, tenuta sotto controllo insieme all’Asp di Cosenza e comunque non tale da determinare chiusure delle scuole o addirittura della città; così come sul servizio scuolabus che non subirà alcuna interruzione. Analogo impegno il Commissario ha condiviso sulla questione bonus commercianti, precisando che l’iter del relativo bando è in corso, con la verifica delle auto-certificazioni, prima di procedere ai pagamenti.

I rappresentanti de la Nuova Longobucco ha colto anche l’occasione per illustrare il progetto relativo alla rete idrica nella frazione Destro, con l’installazione di nuovi contatori, auspicando che lo stesso possa essere ripreso e portato a compimento entro l’estate.