Otto pazienti con sintomi importanti in pronto soccorso

27 DIC, COSENZA – Sono quattro i decessi registrati, nelle ultime ore, nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale dell’Annunziata di Cosenza dove, in pronto soccorso, al momento, ci sono otto persone positive al covid-19 che mostrano sintomi importanti della malattia e restano in attesa di essere trasferite in reparto.


    Aumenta la pressione sulla rete ospedaliera cosentina a causa del diffondersi della variante Omicron in provincia e per via del numero elevato di persone non ancora vaccinate.

Secondo quanto si apprende da fonti ospedaliere, il trend continua ad essere in forte crescita, i reparti sono nuovamente saturi e la condizione è sostanzialmente ritornata a quella di un anno fa.
    La situazione dei posti letto è sostanzialmente invariata, cioè la maggior parte delle postazioni dedicate a pazienti positivi al virus sono occupate. Nonostante la variante Omicron presenti una sintomatologia nettamente più blanda, la presenza di un numero elevato di persone che non hanno ancora ricevuto neanche una dose di vaccino, unitamente alle festività natalizie, sta diventando un cocktail esplosivo che aggrava la situazione sanitaria sul territorio provinciale dove le strutture ospedaliere sono di nuovo al collasso.