Si tratta di un 33enne di Vibo Valentia, fermato a bordo di un crossover Suv. Il giovane, è stato sottoposto ad un ordinario controllo di polizia, nel corso del quale oltre ad apparire particolarmente nervoso, ha dato ai militari delle risposte ritenute contraddittorie quanto al motivo del suo traghettamento.

Le fiamme gialle, hanno così fatto intervenire le unità cinofile della compagnia Pronto Impiego di Reggio Calabria che hanno perquisito l’autovettura nella quale è stato scoperto un doppiofondo, ricavato nel vano dell’autoradio, in cui erano nascosti cinque panetti di cocaina dal peso complessivo di circa 6 chilogrammi. Al termine delle operazioni, dunque, è scattato inevitabilmente il sequestro della droga e dell’autovettura mentre per il 33enne si sono spalancate le porte della Casa Circondariale “Giuseppe Panzera” del capoluogo. Lo stupefacente, se fosse stato venduto al dettaglio, avrebbe potuto fruttare alla criminalità circa 400 mila euro.