Da oggi non sarà più necessario ricorrere alla conferma della negatività tramite un tampone molecolare ma farà fede un test rapido purché sia eseguito nei Dipartimenti di Prevenzione delle Asp, nelle farmacie aderenti al protocollo d’intesa del 5 agosto 2021, da medici di base e pediatri, da laboratori di analisi e di patologia clinica accreditati o autorizzati dal Servizio sanitario regionale.

Secondo quanto si legge nell’ordinanza “per l’esecuzione dei tamponi di fine isolamento e/o quarantana e di auto sorvolamento Sars CoV-2/Covid 19, in alternativa all’Azienda sanitaria provinciale, è prevista la possibilità di esecuzione di un test rapido antigenico, o molecolare, presso gli erogatori pubblici e privati e anche in modalità domiciliare”.