Applicato Daspo per 5 anni. Occhiuto: bene così

16 MAG, CATANZARO – È stato individuato dalla Digos di Vicenza e dalla Polizia postale l’autore del video registrato nello stadio “Menti” con frasi razziste ed insulti rivolti ai calabresi durante il match Vicenza-Cosenza.

Si tratta di un 22enne vicentino senza precedenti nei confronti del quale è stato applicato un Daspo di 5 anni da ogni evento calcistico e il divieto di avvicinarsi allo stadio di Vicenza nel raggio di 500 metri.


    Sul fronte penale, inoltre, la Procura della Repubblica di Vicenza ha avviato un’inchiesta in relazione al tenore delle espressioni pronunciate nel video, che è stato poi rimosso dai social.
    “Bene così”, ha commentato su Twitter il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto. “Adesso, in vista della partita di ritorno di venerdì a Cosenza – ha aggiunto – si abbassino i toni e si pensi ad una gara che deve essere solo competizione sportiva e nulla di più”.